Con oltre 64 mila nuovi casi di infezione nell’ultima settimana, la Spagna ha ufficialmente definito quella iniziata a fine agosto la seconda ondata di Covid-19 e l’autunno è appena iniziato. A preoccupare il governo di Pedro Sanchez è soprattutto Madrid, non solo la città, ma la regione che condensa un terzo dei casi nazionali. “Chiusure […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 13,99€ / mese per il primo anno
( successivamente 14,99€/mese )

Articolo Precedente

Parigi ora è “Zona scarlatta”. Gli ospedali sono di nuovo saturi

prev
Articolo Successivo

Brignano. Lo sketch sulle mogli dei parlamentari è solo sessista

next