Il governo del premier Mustafa Adib (nella foto in basso) sembra morto ancor prima di nascere. Il primo ministro aveva preso l’impegno di formare l’esecutivo in tempi brevi, ma sono già passati quattro giorni in più dalla scadenza e il Libano resta un naufrago alla deriva, immerso nella sua disperazione fatta di proteste sociali e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 13,99€ / mese per il primo anno
( successivamente 14,99€/mese )

Articolo Precedente

Trump non balla su TikTok. Stop all’app “spia” cinese

prev
Articolo Successivo

Il Tour e noi dannati delle parabole

next