Continuano gli interrogatori dei magistrati milanesi. Ieri è stata la volta di Michele Scillieri, il commercialista vicino alla Lega finito agli arresti domiciliari con i colleghi Alberto Di Rubba e Andrea Manzoni, ha risposto alle domande dei pm titolari dell’inchiesta su Lombardia Film Commission. Un interrogatorio iniziato in mattinata e proseguito nel pomeriggio. Sul contenuto […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 13,99€ / mese per il primo anno
( successivamente 14,99€/mese )

Articolo Precedente

Scoperti sul conto della Lega movimenti anomali da 14mln

prev
Articolo Successivo

Vademecum sui test Covid per le Regioni (e il governo)

next