Sono passati cinquant’anni dalla rivolta di Reggio Calabria. Un periodo più che sufficiente per guardare con distacco agli eventi e farli diventare Storia. Operazione impossibile in Italia, soprattutto quando gli eventi sono parte significativa della Storia oscura del Paese. I moti di Reggio furono l’espressione genuina di una rivolta popolare, oppure quelle giornate di barricate, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Intrigo mafia-Stato Storie mai raccontate sul patto mai concluso e un identikit inedito di Provenzano

prev
Articolo Successivo

Quando Kubrick faceva le poste a Sellers

next