Un presunto complotto tramato alle spalle del sindaco. Una manovra a sorpresa che ha ribaltato il consiglio comunale, facendo cadere il primo cittadino. A pochi mesi dal voto del prossimo autunno, è bufera a Venaus, piccola roccaforte No Tav della Val di Susa, paese di meno di mille anime dove il sindaco uscente, Avernino Di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Ilva, il governo la vuole green (e fa felice anche Emiliano)

prev
Articolo Successivo

Ior: scandali, soldi, misteri e la guerra di Francesco

next