La recessione più grave in tempo di pace ci regala il ritorno dello Stato nell’economia dopo anni di demonizzazione. Nel pezzo qui accanto, Andreoni e Mazzucato spiegano perché, per evitare che si tratti di una mera socializzazione delle perdite, i governi debbano pretendere, in cambio degli aiuti, di fissare obiettivi di politica industriale. In Europa, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Salvataggi gratis? No, grazie: aiuti condizionati

prev
Articolo Successivo

I celebri dottori ateniesi Megastene e Autolico e la sfida sulle donne

next