Il prestito di 6,3 miliardi di euro a Fca, a tasso agevolato perché garantito dallo Stato, deve potenziare il traffico a minor impatto ambientale. È la richiesta che verrà ufficializzata domani da una cordata di Ong ambientaliste (Transport & Environment, Legambiente, Green Peace, Cittadini per l’Aria, Kyoto Club, Wwf e Sbilanciamoci). Già sabato scorso gli […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Dividendi e maxi-fusioni, ma con la Cig: il caso Aon

prev
Articolo Successivo

Renzi ha una grande idea: il ponte di Messina

next