Tribunale e Procura di Milano l’hanno rifatto: come fu commissariato il colosso della logistica Ceva per l’intermediazione illecita e lo sfruttamento del lavoro dei suoi appaltatori, così ieri è accaduto a Uber Italia. Se serve un nome più familiare per capire il contesto eccolo: caporalato. È la legge contro il caporalato che consente oggi ai […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

La vignetta di Beppe Mora

prev
Articolo Successivo

Cina contro Stati Uniti – La sfida di Pechino: è l’era post-americana

next