Hanno bisogno di serenità, di “ossigeno”. Hanno bisogno di poter tornare a casa senza dover affrontare la ressa di giornalisti che da giorni stazionano sotto il loro appartamento. Lo ripete la mamma di Silvia Romano, e pure il papà. Su un aspetto però la madre non cede: non ci sta a sentire le offese rivolte […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Minacce di morte e accuse: Silvia e i genitori sentiti dai pm

prev
Articolo Successivo

Mafia, il capo dell’Anticrimine: “Fu Baiardo e dirci dei rapporti tra i Graviano e Dell’Utri. Informammo i pm nel ’97, nessuno si mosse”

next