Sul Fatto di mercoledì ho letto due notizie ugualmente allarmanti: la prima riguarda l’ennesimo allarme, lanciato questa volta dalla ministra dell’Interno, prefetto Lamorgese, sul rischio, molto concreto, di infiltrazioni della criminalità di stampo mafioso nella gestione della “fase 2” cioè la fase di progressiva uscita dalla emergenza dettata dalla pandemia Covid 19. Si tratta di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 13,99€ / mese per il primo anno
( successivamente 14,99€/mese )

Articolo Precedente

Il 25 aprile di La Russa e il mio 21 marzo: onore pure alla mafia

prev
Articolo Successivo

Concerti e beneficenza Stavolta l’industria della musica (in realtà) canta per se stessa

next