Aumentano gli indagati e i fascicoli aperti sulla gestione delle Residenze sanitarie assistenziali (Rsa) in Lombardia e sui troppi morti in queste strutture nelle ultime settimane: si avvicinano ormai al numero record di 2 mila gli anziani deceduti dall’inizio della pandemia da Covid-19. Indagati tre dirigenti dell’Istituto Don Gnocchi, oltre al direttore generale del Pio […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

“A Milano arriva il conto della sanità sfasciata dai furbi”

prev
Articolo Successivo

A Verona screening per 2.060 con test del sangue e tampone

next