In tempi di didattica a distanza e smartworking a causa del coronavirus, fanno riflettere i dati dell’Istat, secondo cui un terzo delle famiglie italiane non ha computer o tablet in casa. Una percentuale che scende al 14,3% tra le famiglie con almeno un minore. E solo per il 22,2% dei nuclei familiari, ogni componente ha […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

“Solo una parentesi non è il futuro: così i docenti fanno una fatica immane”

prev
Articolo Successivo

Prestiti, così lo Stato soccorre le aziende (e anche le banche)

next