Boris Johnson è positivo al virus, forse vittima della strategia iniziale del suo governo, quella che favoriva il contagio per garantire l’immunità di gregge. Lo ha annunciato lui stesso in un messaggio video da Downing Street ieri mattina: ha sintomi lievi, si è auto-isolato, continuerà a guidare il governo e, in caso di peggioramento, sarà […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

“Da Siti a ‘Bel Amì’: tutte le mie mappe della quarantena”

prev
Articolo Successivo

Siria, Libia e Yemen La guerra continua lontano dai riflettori

next