Prim’ancora di scrivere quello che sto per scrivere, già sento gli strilli dei “garantisti” alle vongole, dei penalisti organizzati e dei radicali liberi che, da quando è partita l’epidemia, passano il tempo a invocare amnistie, indulti, leggi, norme e cavilli per “svuotare” e “aprire le carceri” allo scopo di non farvi entrare il coronavirus. Ora, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

venerdì 20 marzo 2020

prev
Articolo Successivo

Testatina

next