“Ground control to Major Tom”, chiama il comando a terra in quei versi immortali. Per un italiano lo spazio cosmico in cui il maggiore Tommaso creato da David Bowie fluttuava inghiottito dal silenzio è Qingdao. Vincenzo Zarro non vola, al momento: “Sono fermo da quattro giorni”, racconta al telefono dalla città dei grattacieli che si […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 13,99€ / mese per il primo anno
( successivamente 14,99€/mese )

Articolo Precedente

L’ospedale padovano come in guerra, chiuse chiese e scuole

prev
Articolo Successivo

Palermo si mette in vetrina a suon di spot, ma rischia tutto

next