Rischia una pena molto alta, che sarà ridotta di un terzo perché ha deciso di essere processata col rito abbreviato: “Ritengo importante che il giudizio sulle responsabilità, per me che rivesto un ruolo pubblico, arrivi il prima possibile”, aveva dichiarato a dicembre. Oggi comincia il processo contro Chiara Appendino per i fatti di piazza san […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

La carica dei 40 per la sfida impossibile a Zaia

prev
Articolo Successivo

Carola “agì correttamente”. I motivi dell’arresto ingiusto

next