Per comporre la galassia dei lavoratori poveri – e in Italia, Paese senza salario minimo, non è un ossimoro – bisogna iniziare da loro: i 2,8 milioni di part time che vorrebbero un impiego a tempo pieno. Tanti, dopo la crisi del 2008, hanno trovato un posto che tiene impegnati solo qualche ora alla settimana, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

La grande gelata dei prestiti, così le banche non aiutano la crescita

prev
Articolo Successivo

Elezioni Iran, riformisti addio. Agli ultraconservatori piace vincere facile

next