È nativo di Procida e forse anche per questo aspirava a fare il postino, come Massimo Troisi nel suo ultimo film ambientato in quell’isola del golfo di Napoli. Ma, per il momento, il rigore burocratico delle Poste ha congelato la sua assunzione a causa di “carichi pendenti”. E così Davide Zeccolella, 33 anni; guardia giurata […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 13,99€ / mese per il primo anno
( successivamente 14,99€/mese )

Articolo Precedente

“Abbiamo infettato i nostri figli. La lotta per noi è un obbligo”

prev
Articolo Successivo

Emiliani, lo spazio dell’arte è lo stesso della democrazia

next