Dopo anni di resistenza, prima verso la dittatura di Mubarak, quindi contro la deriva dispotica dell’ex presidente della Fratellanza Musulmana Morsi, e, infine nei confronti della repressione capillare di al-Sisi, lo scrittore e saggista egiziano Ala al-Aswani, il cui best seller Palazzo Yacubyan è il libro in lingua araba più letto dopo il Corano, ha […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

“Pace e petrolio”: il nuovo appello dell’Italia a Haftar

prev
Articolo Successivo

Aeroporto Firenze, bocciato il progetto “renziano”. La rabbia di Lotti e Nardella

next