La notizia in sé dirà poco al lettore: i fratelli Gianfelice e Paolo Rocca sono stati rinviati a giudizio, ieri a Milano, per corruzione internazionale insieme a Roberto Bonatti, tutti e tre considerati soci di riferimento e amministratori di San Faustin, la holding lussemburghese che contiene l’impero dei due fratelli, rinviata a giudizio anch’essa. L’accusa, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

Il cda fa pranzi luculliani? Ecco il “mini-pasto” del pilota Alitalia

prev
Articolo Successivo

“La Napoli-Bari serve eccome” “No, con 6 miliardi si poteva fare ben altro”

next