Nel distretto della Capitale si prescrive un processo penale su cinque, ma in appello sono quasi la metà. È lo stato di salute della giustizia nel Lazio nel 2019, secondo i dati del presidente della Corte d’appello di Roma Luciano Panzani, elencati durante l’inaugurazione dell’anno giudiziario. “I processi prescritti sono stati 19.500 su un totale […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

Davigo e stop prescrizione, l’Anm contro gli avvocati

prev
Articolo Successivo

“Il processo estinto è una patologia, guai a zittire le idee”

next