“Una cosa è certa, non passerò alla Storia come l’uomo che ha venduto Gerusalemme”. Ha concluso così il suo intervento al vertice straordinario della Lega Araba al Cairo, il presidente palestinese Abu Mazen dove ha minacciato di sospendere la collaborazione sulla sicurezza con Israele. Uno scroscio di applausi dei ministri degli Esteri del Paesi Arabi […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

Iran a crescita zero, la festa amara in onore di Khomeini

prev
Articolo Successivo

Libia, la tregua-burla è stata violata 110 volte

next