Benjamin Netanyahu avrebbe voluto già nella prima riunione di governo, domenica prossima, avviare subito le procedure per l’annessione della Cisgiordania – la Giudea e la Samaria per gli israeliani – inserita nel “Piano” del presidente americano Donald Trump. Ma la decisione potrebbe ancora essere soggetta a sfide legali perché l’attuale gabinetto è un governo ad […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Al Sultano non basta la Libia. Erdogan vuole tutto il Sahel

prev
Articolo Successivo

SOS. Barbara Alberti nella trappola GF Vip: domani ti rapisco io!

next