La bicicletta si è rotta. L’Ancma, l’associazione nazionale ciclo motociclo e accessori, cerca di ricomporre i pezzi dopo arresti, destituzioni e strani affari che hanno scalfito anche l’immagine dell’Eicma, la più grande esposizione mondiale del ciclo e motociclo nota come Milan Motorcycle Show. Nell’anno in cui festeggia il centenario l’Ancma – che riunisce le più […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Air Italy, la crisi è infinita. Ma il Qatar non stacca la spina

prev
Articolo Successivo

Gradisca, l’autopsia sul georgiano. “Nessuna evidenza di un pestaggio”

next