Altro che stress e mal di testa. Il Pentagono fa salire a 34 il numero di militari ricoverati per traumi cerebrali, dopo la ritorsione iraniana con missili su basi irachene in risposta all’uccisione del generale Qassim Soleimani. Donald Trump aveva inizialmente detto che l’azione iraniana, fatta tra il 7 e l’8 gennaio, non aveva causato […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

Niente allarmismi siamo francesi: 2 su 3 infettati stanno bene

prev
Articolo Successivo

Le “nonnine di Delhi” in rivolta: “Basta discriminare le minoranze”

next