“Per vent’anni è successo tutti i fine settimana e durante i campi scout. Quattro, cinque bambini a settimana. All’epoca non mi sembrava di fare del male, le consideravo carezze, coccole. Ma mi sbagliavo. Me lo hanno fatto capire le vittime con le loro accuse”. Finalmente “padre Preynat” è comparso ieri di fronte ai giudici di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

Il cellulare può accorciarti la vita. “Nesso col tumore”

prev
Articolo Successivo

Usa 2020: maschi, bianchi (e ricchi) per battere Trump

next