Valerio Fioravanti, lei per il delitto Piersanti Mattarella è stato processato e assolto. E ha ricordato che l’allora giudice istruttore Giovanni Falcone le disse di non credere alla sua colpevolezza, ma di aver dovuto procedere ugualmente per via delle pressioni ricevute. Da chi? Allora Falcone veniva osteggiato da tutti: non era del Pci, non era […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

“Io e altri 837, idonei al concorso e senza lavoro”

prev
Articolo Successivo

Sempre più morti sulle strade: emergenza pedoni

next