In origine c’era solo il discorso del presidente della Repubblica l’ultimo dell’anno, poi è arrivato il ballo di Roberto Bolle il primo dell’anno. Due successi gemelli, su cui molti si interrogano. Forse sotto le feste di Natale siamo tutti più buoni (palinsesti inclusi). Forse, il segreto per durare senza stufare è farsi vedere una volta […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

“Fu la Pfm a mollare Ivan, non lui a lasciarci”

prev
Articolo Successivo

La vignetta di Franzaroli

next