Tutti ricordano che Matteo Salvini nel giugno 2018 arrivò al Viminale annunciando il rimpatrio di quelli che chiama “clandestini”, gli stranieri in situazione irregolare, oltre cinquecentomila nel nostro Paese secondo le stime più attendibili (Fondazione Ismu) anche se il capo della Lega a un certo punto disse che ne risultavano solo novantamila. La propaganda salviniana […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

“Regeni, 4 depistaggi sull’inchiesta”. Il carteggio con il nuovo pm egiziano

prev
Articolo Successivo

Di Maio “pontiere” tra Serraj e Haftar. “In Libia recuperare il tempo perduto”

next