Per il secondo anno consecutivo, il Parlamento non avrà la possibilità di discutere e modificare una legge di Bilancio che, di fatto, è stata scritta dal governo, anzi, dai partiti di governo. Eppure la legge di Bilancio, che una volta si chiamava Finanziaria, è il cuore della politica economica italiana: non dovrebbe essere gestita come […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Suicida il parroco stupratore di scout

prev
Articolo Successivo

Queste classifiche sono come il pollo di Trilussa: farcite di luoghi comuni

next