Avolte mi chiedo che vita possa essere la tua. L’hai fatta franca (o l’avete), innocenti sono stati indagati e infangati, se non annientati e suicidati. Quindi la vita che ti stai (o state) trascinando, è a discapito di tante vite interrotte e insanguinate. Magari ti sei andato a schiantare in qualche abisso solo tuo. Chissà […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

Donne: il pregiudizio nasce in Grecia, per via dei medici

prev
Articolo Successivo

Testatina

next