Più di tremila aggressioni sessuali, nove omicidi e 58 incidenti mortali. Soltanto negli Usa, nel 2018, e a bordo delle auto di Uber. I dati vengono da un report messo a punto dall’azienda di trasporto californiana per rispondere alle polemiche sulla sicurezza delle corse, sfociate in un buon numero di azioni legali. Rispetto al 2017 […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

“Giovani, eccitati, ubriachi”. Così è uno stupro da poco

prev
Articolo Successivo

“Liberate Julian Assange”: in gioco c’è il diritto a essere informati

next