Tutto prorogato fino a lunedì per i futuri candidati del Movimento 5 Stelle in Emilia-Romagna. E intanto i grillini emiliano-romagnoli si dividono sull’ipotesi del voto disgiunto dopo che la linea di Luigi Di Maio di andare da soli è stata poi ratificata da Rousseau a novembre. In attesa di sapere quante candidature spontanee siano giunte […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

Zinga benedice Callipo: “Oliverio è sgradevole”

prev
Articolo Successivo

Salvini “sistema” anche Lady Papeete

next