Un un misto di indignazione e ilarità ha accolto l’autodifesa di Anastasiya Kylemnyk, la fidanzata di Luca Sacchi assassinato il 23 ottobre a Roma. Davanti al gip che la interrogava sull’indagine a suo carico per spaccio di droga, la ragazza ha dichiarato in lacrime: “Non sapevo di avere 70 mila euro nello zaino”. Ora, è […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

giovedì 5 dicembre 2019

prev
Articolo Successivo

La Cattiveria

next