Lo sport non è un’isola a parte, direbbe oggi Primo Levi: perché è teatro dei comportamenti di una società, nel bene e nel male. Purtroppo, ultimamente ho la sensazione che si alimentino i germi più micidiali, senza combatterli a fondo. Martedì 26 novembre Milano ha dovuto sopportare la sfilata di 5mila ultras neonazisti della Dinamo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

Serie A, doppio Titanic in vista

prev
Articolo Successivo

Pino Daniele e Peppe Lanzetta, “pigliati di fame” e sgangherati

next