Sarà che farsi sentire fuori dal coro non è facile, ma certo Mario Giordano strilla come un’aquila della Patagonia per tre ore di seguito, una performance polmonare prima che televisiva. Per il resto Fuori dal coro (martedì, Rete4) è l’ennesima mara-talk in cui si conferma la riscoperta di Gianfranco Funari, primo e forse insuperato telepopulista […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

“Noi, imperdonabili” e il pensiero inverso

prev
Articolo Successivo

La Cattiveria

next