Qualche giorno fa, gli uomini del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria della Guardia di Finanza hanno bussato alle porte del ministero dello Sviluppo economico (Mise). L’obiettivo era acquisire documentazione relativa alla nomina dei quattro commissari straordinari di Alitalia: Luigi Gubitosi (dimessosi nel novembre del 2018), Enrico Laghi, Stefano Paleari e Daniele Discepolo. I finanzieri guidati […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

La guerra di Carlo per l’impresa in odore di boss

prev
Articolo Successivo

Stragi naziste, prime ipoteche sui terreni per i risarcimenti

next