Dieci anni e tre settimane dopo la morte di Stefano Cucchi, da ieri, come ha detto la sorella Ilaria, finalmente riposa in pace. La Corte d’Assise ha condannato a 12 anni i carabinieri Alessio Di Bernardo e Raffaele D’Alessandro per omicidio preterintenzionale. Un carabiniere presente in aula fa il baciamano a Ilaria, in lacrime come […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

“Applaudite pure lei”: Lucia candidata-ombra

prev
Articolo Successivo

Processo Cucchi, dopo il baciamano nulla sarà più come prima

next