Numeri di telefono che mancano, nomi sbagliati e caos nei centri per l’impiego: il bilancio di ottobre del Reddito di cittadinanza non è dei migliori, soprattutto se lo si osserva regione per regione. Ad oggi, infatti, a firmare il patto per il lavoro è stato solo un decimo dei beneficiari obbligati a farlo. Il messaggino […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Mail Box

prev
Articolo Successivo

T-shirt sessiste: l’errore di Carrefour

next