Il progetto sulla scuola è quello degli anni precedenti, le cifre per le Federazioni simili al passato, persino l’algoritmo per assegnarle non è cambiato. La prima tornata di finanziamenti pubblici della nuova era di Sport e salute (cioè il governo) assomiglia alla vecchia distribuzione Coni. Con una differenza, però: non esiste più la parte discrezionale, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Con la cultura non mangiano e metà di loro non ha contratto

prev
Articolo Successivo

Clima, Gasparri guida i negazionisti

next