Il circo della Nba – la National basketball association statunitense – come ogni ottobre è sbarcato in Cina. Stavolta, però, a impazzire è stato il circo. Tutto è iniziato il 4 ottobre con un tweet, poi cancellato, di Daryl Morey, general manager dei Rockets, squadra di Houston, Texas. Questo: “Fight for freedom, stand with Hong […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Mail Box

prev
Articolo Successivo

Il vero effetto del Nobel alla povertà

next