La Bekaert ci riprova ed entro il 15 ottobre avvierà una nuova procedura di licenziamento collettivo per gli oltre 200 lavoratori della fabbrica ex Pirelli di Figline Valdarno, a pochi chilometri da Firenze. La multinazionale belga con un fatturato di 5 miliardi che produce steelcord, la cordellina di acciaio utilizzata per la realizzazione degli pneumatici, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Morire a Roma non conviene. Il disastro dei cimiteri di Ama

prev
Articolo Successivo

Moby non fallisce, il mistero del concordato

next