Lo scontro ai vertici dello sport italiano è piuttosto clamoroso: da una parte c’è il presidente del Coni Giovanni Malagò, dall’altra il neoministro Vincenzo Spadafora. L’argomento potrebbe sembrare secondario per i non addetti ai lavori, ma lo “scazzo” tra le due cariche è ad alta intensità: si discute del Ceo delle future Olimpiadi invernali di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Il “circo” di Cateno contro i pm: piduisti, fascisti e legali dei clan

prev
Articolo Successivo

Operazione San Siro, la grande abbuffata del nuovo stadio

next