Due dei tre commissari hanno ricevuto finanziamenti dall’Inail. È il risultato del sorteggio con cui è stata completata la designazione della commissione che decreterà il vincitore del concorso bandito dalla Sapienza per un posto da professore di prima fascia di Medicina del lavoro. Non ci sarebbe nulla di strano se la cattedra non fosse finanziata […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 13,99€ / mese per il primo anno
( successivamente 14,99€/mese )

Articolo Precedente

“La politica pilota la scienza con l’ossessione delle citazioni”

prev
Articolo Successivo

Rabbia e proteste. Genova (per ora) salva la sua banca

next