È l’autostrada A4 Brescia-Padova il primo, vero banco di prova per Paola De Micheli. Rispetto a una concessione fuorilegge, scaduta da 5 anni e mai ritirata, la nuova ministra Pd dei Trasporti e delle infrastrutture deve decidere se fare finta di niente come i predecessori. Oppure se affrontare gli spagnoli di Abertis che di quella […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Scippo di Stato

di Daniele Martini 12€ Acquista
Articolo Precedente

Concessioni autostradali, la stroncatura nel rapporto della Corte dei Conti: zero trasparenza, investimenti in calo

prev
Articolo Successivo

Ford, Moody’s taglia il rating a ‘spazzatura’. Debito troppo alto

next