C’è una storia minore che aiuta a capire un problema enorme. In febbraio Amazon ottiene una licenza dallo Stato della California per vendere alcol: vino, birra, liquori. Ma negli Stati Uniti alcune ossessioni dei tempi del proibizionismo rimangono e si declinano in una serie di barriere burocratiche che dovrebbero limitare il consumo, come l’ossessiva richiesta […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Argentina, così il disastro del Fmi aiuta solo i capitali internazionali

prev
Articolo Successivo

Scandalo Eni, così in Nigeria si è tradito il modello Mattei

next