Ha suscitato grandi speranze il ritorno in Afghanistan, dopo 17 anni passati a studiare a Londra, del figlio di Ahmad Massud, il “Leone del Panshir” che ha sempre goduto di un’ottima reputazione in Occidente. Il giovane Massud, che oggi ha trent’anni, si è ripresentato con queste parole: “Se mio padre fosse vivo, i talebani saprebbero […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

L’irriducibile tra droga, boss e prigioni dorate

prev
Articolo Successivo

Minsk, l’ultimo dittatore.Pianeta Lukashenko: dove c’è ancora il Kgb

next