Il decreto Salva-Ilva slitta ancora, ma s’ha da fare. La crisi di governo non scalfisce la misura contenuta nel decreto Imprese per scongiurare l’alto rischio che ArcelorMittal abbandoni al suo destino lo stabilimento di Taranto generando una catastrofe occupazionale. Il provvedimentoè stato approvato dal Consiglio dei ministri con la formula “salvo intese” lo scorso 6 […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Open Arms sequestrata. Ordinata l’evacuazione

prev
Articolo Successivo

Salvini rischia (di nuovo) di essere indagato

next