Lo hanno denominato “Il tesoro della fattucchiera”. Rinvenuto tra gli scavi ancora in corso della Regio V, la Casa del Giardino, nel Parco Archeologico di Pompei. Monili che rimandano a rituali per propiziarsi la buona sorte: ambre, lucidi cristalli e ametiste. Ma anche bottoni in osso e scarabei dell’oriente. Oggetti del mondo femminile utilizzati come […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Maddalena, sequestrato il palco della festa dei magnati russi

prev
Articolo Successivo

L’ultima mossa di Öcalan. Il “patto” con Ankara dopo 20 anni di prigione

next