Lo hanno denominato “Il tesoro della fattucchiera”. Rinvenuto tra gli scavi ancora in corso della Regio V, la Casa del Giardino, nel Parco Archeologico di Pompei. Monili che rimandano a rituali per propiziarsi la buona sorte: ambre, lucidi cristalli e ametiste. Ma anche bottoni in osso e scarabei dell’oriente. Oggetti del mondo femminile utilizzati come […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Maddalena, sequestrato il palco della festa dei magnati russi

prev
Articolo Successivo

L’ultima mossa di Öcalan. Il “patto” con Ankara dopo 20 anni di prigione

next