Esiste una scuola di pensiero, circa i diritti, secondo cui essi sarebbero a somma zero. Un diritto ne annullerebbe un altro, in uno scontro darwiniano tra corpi sociali, fazioni, portatori di interessi diversi. Guardiamo, ancora una volta, alla nostra Costituzione: diritto alla dignità sociale (art. 3), diritto al lavoro (art. 4), diritto alla salute (art. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

Diabolik, caccia al killer nei clan del narcotraffico

prev
Articolo Successivo

Test (nucleari) mal riusciti nell’ex città chiusa dell’Urss

next